Dasa-Rägister pexels-jan-van-der-wolf-12912969-3

Regolamento (EU) 715/2013

Rottami di rame

Richiedi quotazione

Lo standard
della Regolamento (EU) 715/2013

Il Regolamento (UE) n. 715/2013 del 25 luglio 2013 – recante i criteri che determinano quando i rottami di rame cessano di essere considerati rifiuti ai sensi della direttiva 2008/98/CE – stabilisce che il produttore di rottami di rame, ovvero il detentore che cede ad un altro detentore rottami di rame che per la prima volta hanno cessato di essere considerati rifiuti – deve implementare un Sistema di Gestione che attesti la conformità ai requisiti del Regolamento.

I destinatari

La certificazione ai sensi dell’art. 5 del Regolamento (UE) n. 715/2013 è applicabile a tutti i produttori di rottami di rame.

La procedura

Il processo di certificazione prevede un audit presso il sito oggetto di verifica a seguito del quale, in caso di esito positivo, può essere deliberata la certificazione. Ogni tre anni, il sistema di gestione è oggetto di una verifica di riesame per confermarne la conformità ai requisiti previsti nel Regolamento.

I vantaggi
della Regolamento (EU) 715/2013

La certificazione consente ai produttori/importatori di rottami di rame di ottemperare a quanto prescritto nel Regolamento (UE) n.715/2013.

Dasa-Rägister Ufficio_MI_